News

---------------------------------------------------------------------
Il giudice Ozella UN caso da manuale del crimine
Lunedi, 3 Settembre 2018
Il declino degli Stati nazionali e delle loro sovrastrutture internazionali
Lunedi, 3 Settembre 2018
Tutti gli errori di Keynes
Sabato, 1 Settembre 2018
---------------------------------------------------------------------

Il declino degli Stati nazionali e delle loro sovrastrutture internazionali
Lunedi, 3 Settembre 2018

 

 

 

Il declino degli Sati nazionali

 

Da quando sorsero gli Stati nazionali con il termine del feudalesimo con la transizione dalla citta stato agli Stati nazionali si ritiene erroneamente che lo Stato sia una entità immutabile e irreversibilmente fissata quasi come una sorta di eredità di natura. In realtà con la trasformazione delle citta stato di tipo feudale dove la giustizia fu amministrata da corti indipendenti l’un l’altra ed in competizione tra di loro in Stati nazionali dotati di un apparato burocratico detentore del potere amministrativo e capaci di battere moneta si sancì la nascita del Leviatano teorizzato da Thomas Hobbes dove il pacto subiectionis implicò l’asservimento dei cittadini all’apparato statale dotato di potere coercitivo. Tale asservimento avvenne attraverso la tacita accettazione dei cittadini della imposizione fiscale attraverso cui lo Stato reperiva le risorse per oleare la macchina amministrativa. Tale condizione naturalmente si arricchì progressivamente sempre di nuovi rentiers sino a che gli Sati nazionali collassarono a causa della loro insolvenza  che causò morte e distruzioni sino alla deflagrazione avvenuta con le tre guerre mondiale che videro il secolo breve caratterizzarsi per il sorgere del war-fare State piuttosto che degli auspicati Stati del benessere o del weil being che inizialmente caratterizzarono la fisionomia degli Stati nazionali. Ora dopo un secolo di guerre immonde per tentate di mantenere intatta la rendita di posizione acquisita dall’alta burocrazia degli Stati nazionali ai danni dei pagatori di tasse anche l’ultimo tra i mortali comprende le ragioni che lo indurrebbero a troncare i legami con la aristocrazia statale che adesca i suoi collaboratori a suon di quattrini sviliti di senso anche nei luoghi più infami allo scopo di mantenere illesa la propria rendita ottenuta sull’illegalità e sull’inganno.

--

Il valore di una merce non dipende dalla sua natura, ma dalla stima degli uomini, anche se quella stima è folle. (Diego De Cavarubbias)

--

La proprietà è una conseguenza necessaria della natura dell'uomo. (Claude Frédéric Bastiat)

--

La tassa migliore è sempre la più leggera.
(Jean Baptiste Say)

--

L'economia si occupa dei problemi fondamentali della società; interessa tutti e appartiene a tutti: è il principale e specifico studio di ogni cittadino. (Ludwig von Mises)

--

 

 
   
 
 
   
I Mission I News I Servizi I Contatti I Consultazione I Acquisti I
2005 Copyright © Fabrizio Maria Narciso 
http://www.societaaperta.com/mission.htm http://www.societaaperta.com/news.php http://www.societaaperta.com/servizi.php http://www.societaaperta.com/consulenze.htm http://www.societaaperta.com/impegni.htm http://www.societaaperta.com/contatti.htm http://www.societaaperta.com/home2.htm http://www.societaaperta.com/arte_cultura.php http://www.societaaperta.com/filosofia_scienzesociali.php http://www.societaaperta.com/liberalismo.php http://www.societaaperta.com/libertarismo.php http://www.societaaperta.com/metodologia_scienze.php